mercoledì 16 novembre 2016

le origini di Arduino

potrebbe essere legato in qualche modo ad Alrico vescovo di Asti (figlio illegittimo?)
oppure al marchese Oddone

domenica 6 novembre 2016

La discendenza di Arduino e famiglia

Oltre alla fonte citata pocanzi (Aldoino di Avella compare anche col nome di Arduino in un documento del giugno 1129 in cui compare Osbern filius Ardoini ex genere francorum, Abitante di Avella) c'è un documento che indica il nome della moglie Alberada!

Dall'archivio di Montevergine ancora un riferimento ad Osbern e Arduino.
175. CARTULA PASTINATIONIS
1129 - giugno, ind. VII, Avella
Il signore Osberno, figlio di Ardoino della stirpe dei Franchi, ed ora abitante in Avella, insieme al figlio Gerardo concede in fitto a Raulino fabro, figlio di Cicero Casale un oliveto e tre pezzi di terra vacua con l'obbligo di trasformare questi ultimi in altrettanti oliveti, di corrispondere il terratico in ragione della quarta parte dei cereali, di consegnare a tempo debito la metà delle olive e di provvedere al vitto di due operai che egli invierà sul posto per cooperare alla raccolta delle stesse olive. 
(Originale, PERGAMENA N. 174, mm. 170x375; scrittura beneventana).





Sulla discendenza di Arduino cfr. Les Normandes en Italie ecc. Nota 1 pag. 132:

Sur Ardouin à propos et après le partage de Melfi cf. de Blasiis et Hirsch, 11. ce. — Quelques historiens italiens ont voulu rattacher à Ardouin la famille sicilienne d'Arduino; mais leurs assertions n'ont pas de preuves et, selon toute probabilité, ne valent pas plus que celle de J. Curopalate qui fait de Robert Guiscard un neveu d'Ardouin [...]. Gattula (hist, Cassin. T. I. pag. 227) cite une charte dans laquelle on voit figurer un Alferi filii Arduini; peut-être est-ce l'Ardouin dont nous parlons.

Anche de Blasiis dice "Soltanto è probabile che fosse suo figlio queir Alferi filli Arduini , ricordato dal 
Gattola in un dipi, del 1078 Hist. Cass. I. 227." 

venerdì 4 novembre 2016

Aldoino de' Franchi conte di Avella ante 1087

 

il riferimento è ad "Aldoynus  francus comes de Abelle et unus ex militibus Abersano"
( Regii Neapolitani Archivi Monumenta edita ac illustrata , V, Napoli 1857, pp. 119-120. )

NB: Arduino è chiamato anche Aldoino da Amato di Montecassino, questo Aldoino potrebbe essere suo parente, se non egli stesso. Segue il riferimento:

Aimé du Mont-Cassin

LIBRO SECONDO


XVIIII. Et Aldoyne se met entre eaux, et parla à haute vois: Ceste est la liberté laquelle vouz avez chercié!


Aldoino di Avella compare anche col nome di Arduino in un documento in cui compare Osbern
filius Ardoini ex genere francorum, Abitante di Avella
 

Aldoino de' Franchi conte di Avella ante 1087

 

il riferimento è ad "Aldoynus  francus comes de Abelle et unus ex militibus Abersano"
( Regii Neapolitani Archivi Monumenta edita ac illustrata , V, Napoli 1857, pp. 119-120. )


Aldoyno compare come feudatario già negli anni sessanta dell'XI sec:
In un cartarium del Monastero di S. Biagio di 
Aversa leggonsi le seguenti parole sotto l'anno 1068: Aldoynus ex ge- 
nere Franciae habet causa fegus beneficii a parte Principis 
Capue, sicut mos Francorum est in hisregionibus (Capasso, Archivio storico per leprovincie Napoletane, anno 1S84, pag. 554.)


NB: Arduino è chiamato anche Aldoino da Amato di Montecassino, questo Aldoino potrebbe essere suo parente, se non egli stesso. Segue il riferimento:

Aimé du Mont-Cassin

LIBRO SECONDO


XVIIII. Et Aldoyne se met entre eaux, et parla à haute vois: Ceste est la liberté laquelle vouz avez chercié!

sabato 21 febbraio 2015

Una nuova avventura

L'IC Ferrara-Marottoli di Melfi, nell'ambito del Progetto MELFInTASCA, si appresta ad avviare l'esperienza di LABORATORI EMOZIONALI secondo le specifiche del progetto

VVV: Vivi una Vita che Vale!

ABSTRACT dal sito istituzionale http://www.federicoitineraridellostupore.it

Ogni classe, riscoprendo nella ricchezza e nell’armonia del Patrimonio Culturale l’armonia di comportamenti e di stili di vita più armoniosi, potrà sviluppare dei propri percorsi, in cui gli allievi potranno essere le GUIDE EMOZIONALI, capaci di entusiasmarsi e di entusiasmare anche gli adulti nel processo di diffusione di una maggiore qualità della Vita.
Si tratterà di vivere e regalare EMOZIONI profonde, anche quelle emozioni generate da .... ciò che si ritiene più prezioso e ricco di fascino come per esempio:
  • Storia, Tradizioni, Leggende e Personaggi Storici
  • Feste, Sagre e Riti Sacri e Popolari
  • Monumenti, Opere d’Arte
  • La Gente che è l’Anima dei Borghi
  • Mestieri antichi e contemporanei
Le varie attività potranno essere riprese in video, con interviste, immagini, espressioni, che esprimono sogni e bi/sogni, passioni, voglia di vivere e di essere protagonisti del proprio tempo, l’esigenza universale di nutrire le passioni dell’anima attraverso un modus vivendi incentrato sul rispetto della vita e delle persone e sulla consapevolezza che solo vivendo in un modo più armonioso ed equilibrato è possibile elevare la qualità stessa dell’esistenza.

giovedì 30 maggio 2013

Ebrei a Melfi

Lo stesso numero della comunità ebraica di Roma, cioè circa 200 persone o capifamiglia, contavano le comunità ebraiche delle città di Benevento, Melfi, Trani e Messina. Leggi l'articolo.